Responsabile Transizione al Digitale: nessun riconoscimento economico se la PA non è digitale

Le novità della Legge di Bilancio

 

Nel corso del 2019 si è assistito al superamento della soglia di 5000 Responsabili per la transizione digitale nominati nel contesto della pubblica amministrazione. Come è noto, per attuare il  processo  di digitalizzazione  della  PA,  il Codice  dell’amministrazione digitale (CAD)  ha  introdotto  il  ruolo  dell’ufficio  a  cui  affidare la transizione al digitale: all’articolo 17, comma 1, si stabilisce  infatti che “ciascuna pubblica amministrazione affidi ad un unico ufficio dirigenziale generale,  fermo  restando  il  numero  complessivo  di  tali  uffici,  la  transizione  alla  modalità  operativa  digitale  e  i  conseguenti  processi  di  riorganizzazione  finalizzati  alla  realizzazione  di  un’amministrazione digitale e aperta, di servizi facilmente utilizzabili e di qualità, attraverso  una maggiore efficienza ed economicità”.

Sebbene il Responsabile per la Transizione al Digitale costituisca il driver della migrazione al digitale per la PA, tale figura rischia di tradursi in un nuovo e mero adempimento, privando così il Responsabile delle adeguate conoscenze e, di conseguenza, delle opportune competenze.

Per tali ragioni, si è previsto nella nuova Legge di Bilancio che la retribuzione di risultato del Responsabile per la transizione digitale (il dirigente di ogni ente incaricato di curare l’informatizzazione degli uffici) sarà collegata anche al raggiungimento effettivo degli obiettivi previsti dal Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione.

 

Quali conseguenze? L’importanza della Formazione

 

La recente posizione adottata dal legislatore, rende improrogabile l’acquisizione delle opportune conoscenze teoriche e pratiche

Per acquisire le conoscenze pratiche di base per il corretto svolgimento dei compiti del Responsabile per la Transizione al Digitale, ma anche dei soggetti che lo supportano nello svolgimento delle attività, Hedya propone il percorso formativo “IL RESPONSABILE PER LA TRANSIZIONE AL DIGITALEper il corretto svolgimento dei compiti del Responsabile per la Transizione al Digitale.

Il percorso è rivolto:

  • a tutti coloro che all’interno delle Pubbliche Amministrazioni sono coinvolti, a vario titolo, nei processi di trasformazione alla modalità digitale;
  • a tutti coloro che sono stati nominati e che svolgono attualmente il ruolo di Responsabile per la Transizione al Digitale.

 

Ulteriori dettagli sui percorsi formativi sono disponibili qui.

 

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE